updated, qualified and verified content only

What's Paperator? | Sign Up | Login

 

 
  Full text

 

Search in this publication

<< Back to publication details

   Show all

exact phrase  every word   each word

Search results

20 page(s) found

supplemento al numero 04-2013 di Digital Document magazine È stato un anno ricco di attività. Grazie all'impegno dei soci e alle aziende che hanno creduto nel progetto 2013 e l'hanno sostenuto, abbiamo potuto promuovere l'eccellenza della stampa specialistica italiana non solo nel Belpaese, ma anche all'estero. Quest'anno abbiamo creato tanti momenti di dialogo ­ come potrai vedere sfogliando questo report - e l'obiettivo per il 2014 è proseguire su questa strada. Sarà impegnativo, ma confidiamo in un sostegno da parte di tutti coloro che hanno a cuore la crescita della stampa che fa effetto. Nuovi progetti e eventi per dare agli specialisti della stampa molte altre occasioni per incontrarsi. Corrado bizzini, presidente Siotec AND MORE


PROGETTATA CON CURA PER PRESTAZIONI ELEVATE. NUOVE stampanti a sublimazione SureColorTM serie SC-F da 44 e 64 pollici Ottieni il meglio nella produzione di segnaletica in piccoli formati, banner, bandiere, abbigliamento sportivo e non, articoli promozionali e altri supporti rivestiti in poliestere (quali alluminio, metalli e MDF) per allestimenti da interni di qualità elevata. Dagli inchiostri alla testina di stampa al telaio della stampante, ogni componente è progettato e costruito da Epson per garantire qualità, prestazioni e af dabilità, il tutto ottimizzato per la massima produttività. Per saperne di più, chiama il numero verde 800-801101 o visita il sito www.epson.it/serie-f La stampa a sublimazione richiede l'utilizzo di una termopressa. Epson® è un marchio registrato di Seiko Epson Corp.


editoriale L'importanza di essere specialisti S peciale indica qualcosa di fuori dalla norma, di raro se non addirittura unico. Il suo derivato "specialista" indica qualcosa di ulteriormente settoriale, un'abilità particolare a fare determinate cose. Ovviamente in numero ristretto, non si può essere specialisti di tutto. Una specializzazione profonda è certamente un punto di forza, ma può rivelarsi anche un tallone d'Achille se le condizioni mutano. Ad esempio, l'obsolescenza di una tecnologia porta spesso con sè la fine di coloro che ne erano particolarmente esperti. Tutto questo cosa ha a che fare con la stampa? Di primo acchito sembrerebbe poco, in realtà molto. Uno stampatore specialistico è ferrato su specifici argomenti, mentre di altri non si interessa nemmeno. Lavora in nicchie di mercato, lontano da grandi commesse e produzioni. Spesso sono piccole società con un presidente che si sporca letteralmente le mani. Uno stampatore di questo tipo non ha grandi budget, non può tenere costantemente il passo tecnologico del mercato, deve fare il meglio che può con quello che ha. E, in teoria, è una persona che potrebbe avere difficoltà a riciclarsi in altri settori, nel caso che la sua specializzazione non fosse più richiesta. Ben lungi dall'essere una specie in via d'estinzione, gli stampatori specialistici hanno davanti un futuro decisamente roseo. Un tempo il packaging non rivestiva praticamente alcuna importanza, i marchi erano pochi e a loro volta non così "presenti" sulle confezioni, il materiale usato per esse del tutto indifferente. L'esplosione della globalizzazione e la moltiplicazione degli attori ha reso necessario far sì che il consumatore riconoscesse un brand dall'altro al primo colpo. D'improvviso la confezione non era più una scatola o un barattolo qualunque, ma un potente strumento di marketing. Allo stesso modo le etichette erano parti del tutto accessorie. Poi si sono trasformate nel principale mezzo di riconoscimento per il cliente, diventando strumento cardine di quella brand awareness di cui oggi le aziende non possono fare a meno. E che dire della stampa su tessuti? Un tempo una maglietta era solo un pezzo di tessuto; oggi potremmo definirla come una tela bianca su cui, di volta in volta, viene stampato tutto quello che viene in mente. Di per sè tutto questo riguarda la stampa specialistica. Ma gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un'autentica "caccia alla specializzazione". Prima era appannaggio dei marchi e dei prodotti più esclusivi quello di avere confezioni o prodotti decorati con effetti particolari. Oggi la capacità di differenziarsi e di catturare al volo l'attenzione è fondamentale ed ecco che le singole specializzazioni assumono un'importanza capitale. Effetti metallici, effetti preziosi, embossing, rilievo, immagini 3D, effetti perlescenti, effetti plastificati, verniciature speciali, l'elenco potrebbe continuare quasi all'infinito tante sono le possibilità offerte dal mercato. E i clienti le vogliono, ne hanno bisogno. Contemporaneamente il dominio incontrastato dei supporti di stampa classici è ormai venuto meno: sono ancora utilizzati, ma devono fare posto a tutta una serie di materiali e superfici non convenzionali che stanno diventando sempre più ricercate per la loro carica innovativa e per il loro appeal. E chi ha le conoscenze per soddisfare simili richieste se non uno specialista? Federico zecchini


Your first choice in digital cutting. Zund Italia S.r.l. Via Italia, 1 I-24030 Valbrembo BG T +39 035 437 82 76 F +39 035 528 360 infoitalia@zund.com www.zund.com


publiredazionale xeikon serie 3000 Le applicazioni digitali a trasferimento termico e IML trovano spazio nella serigrafia eikon, multinazionale belga leader a livello mondiale nel settore della stampa digitale, con la Serie 3000 si avvicina al mondo della serigrafia e a tutte le applicazioni correlate. Negli ultimi anni Xeikon ha studiato e progettato delle tecnologie per la decorazione di prodotti, plastici e non, in modalità indiretta. Tale procedimento consiste nella stampa in REVERSE su uno dei vari supporti disponibili e nel successivo trasferimento a caldo sull'oggetto da decorare. La stampa indiretta e iL suo mercato Oggigiorno le tirature stanno diventando sempre più brevi e personalizzate e i brand, per difendere le proprie quote di mercato, cercano modi per differenziarsi. Uno di questi è quello di avere versioni speciali del proprio packaging, una necessità che il digitale può soddisfare grazie all'alto time-to-market e all'elevata qualità. Durante la fiera K di Düsseldorf, Xeikon ha mostrato la sua vasta gamma di applicazioni, mettendo in luce il valore aggiunto di ogni tecnica in combinazione col digitale. La fiera è stata l'occasione per lanciare la nuova Suite Xeikon IML per la decorazione In Mold Labelling di contenitori di plastica ad alto spessore. La suite si compone di macchine da stampa digitali, materiali, software e linee di finishing. X La tecnoLogia Con la tecnica del trasferimento a caldo, la grafica viene stampata in digitale su un substrato con un liner di rilascio. In una seconda fase, questa immagine stampata può essere trasferita con un applicatore industriale o una pressa. La qualità di stampa è superiore e ha il vantaggio, rispetto alla tradizionale catena produttiva, che la decorazione è eseguita successivamente, lasciando maggiore flessibilità logistica e una riduzione dei costi di magazzino. Le tre applicazioni principali della stampa a trasferimento Xeikon: · Prodotti industriali o consumer: secchi per l'edilizia, cartucce per il silicone, contenitori per alimenti, tubetti per la cosmetica e altro. · Oggetti promozionali: penne, vassoi personalizzati e altro. · Decorazione dei tessuti: in questo caso la stampa digitale viene associata a un ulteriore passaggio in serigrafia, con l'utilizzo del bianco serigrafico (che serve a mantenere l'elasticità dei tessuti) e dell'adesivo sempre serigrafico (che garantisce aderenza e resistenza ai lavaggi). Le necessità dei brand sono pienamente soddisfatte dalla tecnologia a trasferimento termico digitale, che permette di avere costi contenuti, flessibilità e alta qualità. È una tecnica che può essere impiegata per applicazioni industriali, promozionali, nel tessile ed è resistente all'acqua. La Heat Transfer Label Suite di Xeikon unisce tutti questi elementi sulla base della comprovata Serie 3000. Tutte le macchine della serie sono adatte a questo tipo di lavorazioni, garantendo una completa atossicità della stampa (grazie agli inchiostri adatti per alimenti e per tessuti) e una resistenza ai lavaggi e alla luce solare. Le evoLuzioni deLLa tecnoLogia Attualmente in beta test Xeikon sta validando la possibilità di utilizzare, nella decorazione dei secchi, un film di PET in alternativa alla carta siliconata, per accrescere la brillantezza dei colori e migliorare ulteriormente il rapporto qualità/prezzo in questo segmento soggetto a forte pressione competitiva. > www.xeikon.com > info.italia@xeikon.com > + 39 02 9272900.3


Siotec Day 25 gennaio, Treviso L'effetto della stampa agli occhi di Chris Smith, segretario di Fespa I l 25 gennaio 2013 si è tenuto a Treviso, all'interno del secondo Siotec Day, il convegno Quando la stampa fa effetto. Un evento di successo, come testimoniano le parole usate per descriverlo da Chris Smith, Head of Membership Services di Fespa, che ha partecipato in qualità di relatore. Mi reputo fortunato per aver avuto modo di partecipare a un evento italiano supportato da Fespa, il secondo appuntamento Siotec Day, organizzato questa volta a Treviso, vicino a Venezia. E che evento è stato! Fin dalle prime battute, e durante i discorsi di benvenuto del Presidente Siotec Corrado Bizzini e di Paolo Santi, rappresentante locale dell'Associazione, è emerso che gli elementi chiave della giornata sarebbero state innovazione e gioventù. L'assessore provinciale alla Pubblica Istruzione Eugenio Mazzocato ha posto l'accento sulla necessità d'innovazione, un discorso proseguito da Mattia Riccò, presidente di Assoprom, partner Siotec in questo evento. Enrico Barboglio ha poi fornito una panoramica sulle attività di Siotec, riproponendo il messaggio d'innovazione e confermando che l'Associazione sta organizzando una missione italiana a Fespa 2013, un luogo dove l'innovazione sarà ben presente. A seguire ho tenuto una presentazione sull'innovazione nei settori dello screen e del digital printing, nonché del digital signage. Il messaggio che ho voluto passare agli stampatori è quello di essere creativi, innovativi e capaci di differenziarsi, se vogliono superare questi tempi difficili, sottolineando ancora una volta quanto importanti siano le nuove tecnologie. Dopo di me ha preso la parola Andrea Masserdotti, presidente del gruppo omonimo ­ uno dei più grandi stampatori in Italia. Partendo nuovamente dall'importanza dell'innovazione, Masserdotti ha poi posto l'accento sulla necessità, nella sua visione, che Supported by Sponsor 6 www.siotec.it


gli stampatori lavorino di comune accordo, che costruiscano partnership per utilizzare in comune tecnologie e addirittura risorse a livello di contabilità e amministrazione. Perché quattro aziende devono impiegare quattro differenti staff? Non sarebbe meglio assumere un unico staff per quattro aziende? Questo aiuterebbe a contenere i costi soprattutto per quelle realtà che non necessitano di una persona a tempo pieno se non in determinate situazioni. Masserdotti è una persona intelligente e un grande stampatore e, grazie alla traduzione simultanea, ho trovato questa sessione stimolante. E' stata poi la volta del mio vecchio amico e collega in Fespa Peter Kiddell, che ha fatto ­ a mio avviso ­ una presentazione veramente brillante. Ha parlato della serigrafia portando il pubblico in un viaggio lungo quattromila anni, dalle umili origini del processo fino agli anni '50 del secolo scorso e poi a oggi e a un futuro in cui la stampa ­ e specialmente la serigrafia ­ sarà il processo base di realizzazione di ogni componente elettronico. Peter ha sottolineato come la serigrafia sia dietro sia alla stampa su tessuto che agli schermi touch, ai biosensori e alle batterie. Ha mostrato un video realizzato da Corning, che mostrava come l'azienda vedeva il futuro e che ho trovato strabiliante. Alcune delle tecnologie mostrate nel video sono già utilizzate e Peter mi ha assicurato che i progressi vengono compiuti rapidamente. Quindi, ben lungi dall'essere un cadavere, la serigrafia è il metodo che verrà utilizzato come base per tante tecnologie emergenti nel 2013 e oltre. Purtroppo ho dovuto lasciare dopo la mattinata, ma l'evento è proseguito in pomeriggio con le presentazioni di Giovanni Re, Community Manager di Roland, Angelo Pavesi di Kodak e Marco Oreste Reggiroli, Marketing Manager di Agfa, tutte aziende che hanno sostenuto l'evento in qualità di sponsor. Fotografa il QRCode e guarda il video www.siotec.it 7


Expo Comunicazione 15-17 febbraio, Catania La missione Siotec alla 5a edizione della più importante fiera del Sud I l 2013 di Siotec si è aperto con una novità importante, l'accordo stretto con Assoprom (l'associazione del Promozionale) per porre le basi per lo sviluppo di tematiche congiunte che tocchino punti di interesse comuni con un occhio sempre attento al dialogo. Fondata nel 1988, Assoprom riunisce i produttori e i distributori più qualificati di articoli pubblicitari e promozionali presenti sul mercato. "Sono lieto che il 2013 inizi con questo segnale di apertura tra le due Associazioni che rappresentano aspetti diversi e di filiera di uno stesso mercato", è stato il commento del Presidente di Siotec Corrado Bizzini. "Auspichiamo e crediamo che tra i soci si possano creare opportunità di scambi culturali e di business. Le condizioni del nostro mercato rendono più che mai necessario sorpassare barriere ideologiche di contrapposizione e fare sinergia; lavorare per conoscersi meglio e sviluppare progetti comuni che, grazie all'unione degli sforzi, potranno raggiungere dimensioni più ampie e risultati più certi." Sull'onda di questa partnership Siotec ha patrocinato e partecipato con un proprio stand alla 5a edizione dell'Expo della Comunicazione a 360°, il salone specializzato per la comunicazione e la pubblicità che si è tenuto a Catania, presso il centro fieristico Etnapolis, dal 15 al 17 febbraio 2013. Obiettivo della fiera, estesa su una superficie di 7000 metri quadri (raddoppiata rispetto alla precedente edizione, portare a conoscenza degli addetti ai lavori le novità del settore ed orientare le potenzialità produttive delle imprese visitatrici. L'Associazione era presente alla tre giorni fieristica con un proprio stand. 8 www.siotec.it


Promoshow 3-4 aprile, Parma A ll'interno di Promoshow, una giornata è stata organizzata da Siotec, divisa in un seminario (mattina) e un workshop (pomeriggio). "Innovazione nella stampa e nella personalizzazione per il promozionale" il titolo del convegno, aperto da Enrico Barboglio che ha presentato lo stato del mercato e di come la stampa si inserisca nell'era digitale. "Esiste un problema fondamentale in ogni processo di stampa, il rapporto fra inchiostri e substrati", ha ricordato Peter Kiddell, presidente di Fespa UK nel corso del suo intervento. "Fra questi due elementi ci sono in gioco molteplici forze, che agiscono a livello molecolare e atomico per formare un legame solido." Durante la presentazione, molto apprezzata, sono stati esaminati anche i metodi usati per alterare le condizioni dei substrati. I partecipanti hanno ritrovato problemi da loro incontrati e, anche grazie alla traduzione simultanea, hanno portato a casa suggerimenti utili per rendere più efficienti i loro processi. Durante la tavola rotonda agli esperti del panel è stato chiesto di identificare gli elementi chiave per avere successo nell'attuale situazione economica. Fra quelli citati spiccano innovazione, flessibilità, lavoro di gruppo e scambio di esperienze. Si è parlato della mancanza di comprensione da parte dei clienti della necessità di pianificare la produzione in maniera efficace. Accordo unanime sull'efficacia di appartenere a un'associazione come Siotec, dove la condivisione di idee e risorse è qualcosa di davvero prezioso. Nel pomeriggio un gruppo di stampatori si è unito a Kiddell per un workshop su problemi tecnici quotidiani legati all'utilizzo di materiali come plastica, carta, cartone, tessuti e vetro, che sono poi stati sviscerati fino a raggiungere delle possibili soluzioni. La giornata si è conclusa con una discussione comunitaria sulle tematiche emerse. L'innovazione nella stampa e nella personalizzazione per il promozionale "Understanding the Mechanisms of Adhesion and Pre-treatment of Substrates", il titolo della presentazione di Peter Kiddell di Fespa www.siotec.it 9


Fespa London 25 ­ 29 giugno, Londra L'eccellenza italiana presente all'evento clou del settore F espa London, ha rappresentato l'evento internazionale più importante del settore della stampa specialistica nel 2013. Oltre 37mila persone hanno affollato la fiera, trasformandola in breve in un grande successo. Un'audience più internazionale e dotata di maggiori poteri decisionali, spesso arrivata col preciso scopo di investire o valutare investimenti in tempi brevi. Sotto il profilo dell'interesse, a fare la parte del leone è stata la stampa digitale: i sistemi di stampa hanno attratto più della metà dei visitatori (54,5%), mentre i consumabili oltre un terzo (34,8%). Risultati comunque interessanti hanno ottenuto il finishing (23,9%), la stampa serigrafica (22%), il digital signage (21,8%), i sistemi di stampa tessile (21,5%) e la stampa su magliette (21,1%). A questa formidabile occasione di aggiornamento sulle tecnologie e applicazioni, nonché imperdibile appuntamento di networking e relazioni, Siotec non ha fatto mancare né il suo contributo né la sua presenza, portando a Londra tutta la qualità del made in Italy. Gli specialisti della stampa hanno avuto un chiaro punto di riferimento, lo stand della segreteria associativa 4IT Group, allestito con espositori per materiale cartaceo e vetrinette per mettere in mostra le eccellenze della stampa specialistica italiana. Uno dei momenti cardine del calendario di appuntamenti di Siotec è stato il seminario "Cosa c'è in Fespa?". Organizzato dall'Associazione e tenuto completamente in lingua italiana, il convegno si è tenuto in fiera, proponendosi come momento di aggregazione e confronto fra tutti i serigrafi italiani presenti alla manifestazione, per illustrare, attraverso il contributo di fornitori ed esperti, le novità che l'evento portava nel settore. Alla fine del seminario i componenti della missione Siotec hanno visitato lo stand del socio Agfa Graphics, per demo riservate delle tre macchine presentate in anteprima mondiale. 10 www.siotec.it


10 

1 2 3

    

 Show results

 
.

Your account
 - Login

Help & info
 -
What's Paperator?
 - FAQ

 -
Prices
 - PDF information and software
Legal stuff
 - Privacy
 - Terms & conditions
Contact us
 - Support

 - Contact us
 - Resell this service

© 2006-2019, PaperatorTM Web Agency - Pointersoft

All trademarks, logos and names belong to their legitimate owners